Centro Psicopedagogico Noa

Centro Psicopedagogico NOACentro Psicopedagogico per l'apprendimento e le relazioni educative

Valutazione e intervento nelle difficoltà e nei disturbi dell'apprendimento, nelle disabilità, nelle relazioni educative e nei conflitti educativi.

Il nostro nome è un'idea pratica

Noa è un termine polinesiano di significato opposto al più noto Tabù (Freud, Totem e tabù):

Tabù significa sacro, proibito, magico, pericoloso, indica ciò che è vietato e non possiamo conoscere, dal quale bisogna tenersi distanti e con cui non possiamo essere in relazione.

Il tabù è separazione: è l'impossibile, è la rigidità, è il non cambiamento.

Noa significa quotidiano, ordinario, indica ciò che è usabile e si può fare, ciò che è consentito e possiamo conoscere, ciò con cui possiamo stare in relazione.

Noa è vicinanza: è il possibile, è la modificabilità, è il cambiamento.

Perché questo nome? 

Le paure nell'apprendimento e nell'educazione sono tabù, ci impediscono di cambiare e di conoscere, ci impediscono di sapere che nei momenti difficili "possiamo farcela", ad esempio le paure d'imparare, di sbagliare, di essere e sembrare deboli davanti agli altri e a noi stessi.

Noa è ciò che ci consente di conoscere, d'imparare, di costruire il mondo e ciò che siamo nel mondo: noi stessi nel saper essere e nel saper fare con gli altri.

Chi siamo

La cooperativa sociale Noa nasce nell'agosto del 2007 dall'unione di operatori specializzati in differenti professionalità, con una lunga esperienza e pratica professionale: educatori, pedagogisti, psicologi, psiocoterapeuti, docenti universitari, formatori, consulenti alla persona, animatori, orientatori, esperti nelle difficoltà delle relazioni educative, nelle relazioni familiari, nei disturbi dell'apprendimento, nelle disabilità.

Come lavoriamo

L'èquipe è interdisciplinare, è un gruppo di lavoro che svolge le attività con costanti supervisioni e momenti di formazione individuali e di gruppo. In relazione alle differenti situazioni e contesti, vengono svolte supervisioni e incontri con le figure presenti nella rete di relazioni delle persone destinatarie dei nostri interventi e consulenze: genitori, famiglie, insegnanti, educatori, operatori sanitari, assistenti sociali, volontari, ecc.

Gli scopi

Lo scopo del gruppo di lavoro è di fornire servizi integrati e coordinati ai bisogni delle persone, dei genitori, condividendo con loro la progettazione e la gestione dei differenti interventi e percorsi, fornendo consulenza, orientamento e interventi concreti sulle difficili scelte e nella gestione quotidiana degli apprendimenti, dello sviluppo personale e sociale, delle relazioni e dei conflitti educativi.

Leggi tutto: Chi siamo

Svolgiamo

  • Interventi psico-educativi individualizzati, anche domiciliari, rivolti a persone di tutte le età: con difficoltà scolastiche o nella gestione dello studio, difficoltà o disturbi dell'apprendimento ("dislessia"), con disabilità intellettiva o psicofisica, con carenze relazionali, con difficoltà emotivo-comportamentali, con autonomie ridotte, ecc.
  • Consulenze pedagogiche e psicologiche a genitori, insegnanti e a quanti sono impegnati in attività educative, su problematiche inerenti difficoltà dell'apprendimento, disabilità, difficoltà, relazionali e psico-affettive.
  • Percorsi di sostegno pedagogico, psicologico e psicoterapia.
  • Assistenza domiciliare in favore di persone affette da disabilità intelletive, fisiche  o ridotte autonomie. 
  • Formazione per operatori professionali, insegnanti, volontari e genitori.
  • Gruppi maieutici, gruppi di apprendimento cooperativo, gruppi di incontro, gruppi di scambio d'esperienze, gruppi ludici, ecc.
  • Attività di socializzazione organizzate in gruppi eterogenei, tra coetanei, per l'arricchimento personale, lo sviluppo delle competenze pro-sociali, dell'ascolto, dell'assertività, dell'autostima, dell'espressività, delle autonomie, della creatività, della personalità, dell'integrazione, ecc.
  • Tra le attività proposte: escursioni montane, navigazioni in barca a vela, giochi, grandi giochi, animazione, laboratori espressivi e personalizzati, visite guidate, incontri di gruppo tematico per attività cooperative e psicoeducative; "uscite" conviviali e altro ancora.