Centro Psicopedagogico Noa

Centro Psicopedagogico NOACentro Psicopedagogico per l'apprendimento e le relazioni educative

Valutazione e intervento nelle difficoltà e nei disturbi dell'apprendimento, nelle disabilità, nelle relazioni educative e nei conflitti educativi.

Il nostro nome è un'idea pratica

Noa è un termine polinesiano di significato opposto al più noto Tabù (Freud, Totem e tabù):

Tabù significa sacro, proibito, magico, pericoloso, indica ciò che è vietato e non possiamo conoscere, dal quale bisogna tenersi distanti e con cui non possiamo essere in relazione.

Il tabù è separazione: è l'impossibile, è la rigidità, è il non cambiamento.

Noa significa quotidiano, ordinario, indica ciò che è usabile e si può fare, ciò che è consentito e possiamo conoscere, ciò con cui possiamo stare in relazione.

Noa è vicinanza: è il possibile, è la modificabilità, è il cambiamento.

Perché questo nome? 

Le paure nell'apprendimento e nell'educazione sono tabù, ci impediscono di cambiare e di conoscere, ci impediscono di sapere che nei momenti difficili "possiamo farcela", ad esempio le paure d'imparare, di sbagliare, di essere e sembrare deboli davanti agli altri e a noi stessi.

Noa è ciò che ci consente di conoscere, d'imparare, di costruire il mondo e ciò che siamo nel mondo: noi stessi nel saper essere e nel saper fare con gli altri.